• 2^ Compagnia Guardia di Finanza – 20 giugno 2003 – Con la seguente motivazione: Per l’impegno profuso nella lotta al traffico di sostanze stupefacenti, dando prova di eccezionale efficacia investigativa.
  • arch. Carlo Sciarrelli – 1° ottobre 2003 – Con la seguente motivazione: Per aver contribuito con la sua opera a diffondere in tutto il mondo il valore e il nome della città di Trieste e la sua tradizione per lo yachting. Le sue creazioni hanno avvicinato la progettazione dell’architettura navale alle soglie dell’arte.
  • Istituto Sacro Cuore – 27 maggio 2004 – Con la seguente motivazione: Per avere contribuito alla formazione integrale della persona con particolare riguardo all’aspetto umano, culturale e spirituale nel momento formativo scolastico ed educativo-sociale, proseguendo con dedizione nell’opera intrapresa dalle Suore Clarisse Francescane Missionarie del SS. Sacramento, fondatrice, nel lontano 1904, dell’Istituto del Sacro Cuore, a servizio della comunità triestina.
  • Giordano Cottur – 21 maggio 2004 – Con la seguente motivazione: Per aver illustrato la Città nello Sport e nella vita testimoniando incrollabile amore per Trieste e l’Italia.
  • cav. Rodolfo Crasso – 30 luglio 2004 – Con la seguente motivazione: Per aver vissuto intensamente lo sport trasmettendone i valori al prossimo con entusiasmo ed abnegazione.
  • Giorgio Forattini  -  12 novembre 2004 – Con la seguente motivazione: Per la sua opera di vignettista con la quale, dimostrando una profonda e attenta conoscenza storica, ha reso una risonanza nazionale ai temi riguardanti Trieste e lo storico esodo dall’Istria, contribuendo a farli uscire dal silenzio che li aveva caratterizzati per molti anni.
  • Renato Balestra – 6 maggio 2005 – Con la seguente motivazione: Percorrendo una lunga e brillante carriera di stilista ricca di successi internazionali e di splendide collezioni ha mantenuto sempre stretti rapporti con la sua città d’origine sottolineando spesso i profondi legami con Trieste valorizzandone l’immagine e le tradizioni in interviste e pubblicazioni.
  • prof. Sabino Scardi – 13 ottobre 2005 – Con la seguente motivazione: Per aver profuso energia e professionalità al servizio del malato studiando il suo cuore e aiutandolo a migliorare la qualità della vita.
  • Don Mario Vatta – 28 settembre 2007 – Con la seguente motivazione: In nome dell’impegno sociale svolto a favore del prossimo attraverso l’opera della Comunità di San Martino al Campo, che dal 1970 accoglie e assiste che ha bisogno d’aiuto. Da allora, grazie a questa realtà, tante persone hanno ritrovato la gioia e la serenità di vivere in armonia con se stessi e con gli altri.
  • S.O.G.I.T. Croce di San Giovanni – I Giovanniti – 29 settembre 2007 – Con la seguente motivazione: In nome dell’opera di volontariato prestata dal 1977 con passione e professionalità, soccorrendo e assistendo il prossimo anche in gravi situazioni di pericolo.
  • Giorgio Irneri – 25 gennaio 2008 – Con la seguente motivazione: In nome dell’alto valore della capacità imprenditoriale dimostrata nello sviluppare una delle più importanti società assicurative d’Italia. Un risultato frutto di passione, competenza e sacrificio, che ha contribuito nella seconda metà del ‘900 a rilanciare l’economia di Trieste negli scenari internazionali.
  • Mons. Eugenio Ravignani – 23 aprile 2008 – Con la seguente motivazione: In nome dell’alto valore morale e spirituale del messaggio portato in questi anni alla comunità triestina.
  • dott.ssa Fulvia Costantinides – 27 febbraio 2009 – Con la seguente motivazione: In nome dell’instancabile opera a favore di Trieste, ingentilita dalla sua simpatica caparbietà. Un impegno che ha consentito al Comune di annoverare un patrimonio artistico di opere e beni che ha arricchito l’offerta culturale della città.
  • Dario Samer – 4 marzo 2009 – Con la seguente motivazione: In nome dell’autentica passione per il lavoro che ha portato la Samer & Co. Shipping ad imporsi come una delle aziende triestine il cui successo imprenditoriale onora e arricchisce l’economia della nostra città.
  • Lelio Luttazzi – 27 aprile 2009 – Con la seguente motivazione: In nome del suo grande e raffinato talento musicale, della sua carica umana e del suo amore per Trieste, quell’amore che lo ha riportato nella nostra città dopo una vita segnata da un continuo successo che lo ha reso celebre e stimato da generazioni di italiani.
  • prof. Claudio Magris – 7 novembre 2009 – Con la seguente motivazione: In nome dell’alto valore culturale della sua opera letteraria e saggistica, il cui livello internazionale ha contribuito a diffondere e consolidare l’immagine di Trieste quale crocevia della nuova Europa.
  • prof.ssa Margherita Hack – 4 febbraio 2011 – Con la seguente motivazione: Per l’alto valore scientifico del suo impegno nella ricerca e nello studio dell’astrofisica, che ha nobilitato il ruolo della città di Trieste nel panorama accademico internazionale.
  • Società Velica di Barcola e Grignano – 30 settembre 2011 – Con la seguente motivazione: Per aver dato risalto alla città di Trieste grazie alla “Barcolana” e all’infaticabile impegno dello storico Presidente, Fulvio Molinari, che contribuì a trasformarla da regata locale a evento internazionale.
  • prof. Fulvio Camerini – 11 ottobre 2012 – Con la seguente motivazione: Per il costante e intenso impegno, unito a una profondissima umanità, profuso nella lunga e brillante carriera professionale e politica, sempre al servizio della città di Trieste.
  • comm. Primo Rovis – 8 novembre 2012 – Con la seguente motivazione: Per le grandi capacità imprenditoriali, costantemente unite a un’instancabile attività benefica a favore della popolazione di Trieste, città che l’accolse in un momento difficile e verso la quale ha sempre dimostrato concretamente la propria gratitudine.
  • Boris Pahor – 23 agosto 2013 – con la seguente motivazione: “Per gli alti meriti letterari, riconosciuti a livello internazionale, testimonianza di un sempre lucido desiderio di verità , indipendente da ideologie e convenienze politiche, e per essere dimostrazione vivente di come, pur nella diversità, si possa essere parte attiva di una stessa comunità”.
  • Civica Benemerenza all’IRCCS Burlo Garofolo – 14 novembre 2016 – con la seguente motivazione:  “In segno di gratitudine per quanto ha offerto e continua a offrire alla collettivita’, fin dalla sua fondazione, avvenuta il 19 novembre 1856, quale ospedale di alta specializzazione e di rilievo nazionale per la salute della donna e del bambino”
  • Lega Nazionale – 7 febbraio 2018,  con la seguente motivazione: “In segno di gratitudine per l’impegno profuso fin dalla sua fondazione, avvenuta nel 1891, per la conservazione dell’anima italiana di Trieste all’epoca dell’Impero asburgico, per il ricongiungimento di Trieste all’Italia nel secondo dopoguerra e per la rivendicazione del diritto di operare affinché Trieste acquisisca definitivamente il ruolo di capitale morale di tutti gli Italiani dell’Adriatico orientale”.
  • Ing. Paolo Fazioli – 5 ottobre 2018, con la seguente motivazione: “In segno di gratitudine, a nome della città di Trieste, per il prezioso pianoforte a coda, prodotto dalla sua prestigiosa azienda, leader a livello mondiale, alla Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi, in sostituzione di quello già in dotazione al Teatro medesimo”.
  • Capitaneria di Porto di Trieste – 26 ottobre 2018, con la seguente motivazione: “Per la meritoria opera profusa a sostegno della marittimità e per il diuturno contributo alla salvaguardia della vita umana in mare, fondamento della nostra cultura democratica e solidale”.
  • Associazione Comunità Istriane – 10 novembre 2018, con la seguente motivazione: “Per l’intensa attività a difesa dell’identità culturale e storica della gente istriana e delle sue tradizioni patriottiche, civili e religiose, che l’Associazione svolge, sostenuta dalla comune passione per gli obiettivi statutari e dall’impegno civico nella città di elezione, Trieste”